Zėŋōfōbìå

10 luglio 2009

Dove il Perl incontra l’assoluto

Filed under: informatica — Tag:, , — Zeno @ 16:43

Stefano Rodighiero, autore di un bel libro introduttivo sul Perl, mi ha consigliato di guardare un webcast. L’autore è Damian Conways, un esponente di spicco nella comunità Perl. Il Titolo è abbastanza evocativo:
Temporally Quaquaversal Virtual Nanomachine Programming in Multiple Topologically Connected Quantum-Relativistic Parallel Timespaces…Made Easy.

E’ un raro esempio di lucido esoterismo informatico, decisamente affascinante.

Si può leggere, nelle note di presentazione, dopo una prima parte molto vicina alle questioni specificatamente Perl, l’ipotesi di esistenza di quelle che vengono chiamate “variabili positroniche”.

Una “Variabile positronica” è una variabile il cui verso della direzione del tempo è opposto di quello delle variabili “elettroniche” che normalmente siamo abituati ad usare.
In pratica l’ipotesi è che questa variabile vada indietro nel tempo, quindi, va da sé, può essere inizializzata “dopo” che è stata usata…

In pseudo codice:

pos_variabile $posval
print $posval;
$posval=read_value_from_stdin();

Impossibile? Direi di no, visto che Damian Conways ne ha scritto un’implementazione per Perl.

Davvero fenomenale! :-)

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.